International Year of Chemistry, 2011

UNESCO - United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization IUPAC - International Union of Pure and Applied Chemistry

Partners for the
International Year of Chemistry 2011

See all Activities

2011: Odissea nella Chimica - A Chemistry Odyssey

Activity by Tommaso Martelli   |   added on May 11, 2011   |   Italy Official_iyc_logo

Sponsor(s):

"2011:Odissea nella Chimica" will be in Pisa, Italy, a week-end full of activities to explore Chemistry; this event is for everyone! Old and young, experts and curious!!! see you in Pisa!!!

Sarà un week-end ricco di proposte per scoprire questa Scienza affascinante. L'iniziativa è rivolta a tutti, dai grandi ai piccoli, dagli esperti ai curiosi.

Laboratori: ciascun laboratorio è organizzato per gruppi di massimo 30 ragazzi ed ha una durata di circa 30 minuti. Ogni laboratorio è diviso in due momenti: un momento in cui il pubblico assiste ad una dimostrazione ed un momento in cui il pubblico è coinvolto attivamente. Nelle varie fasce orarie i laboratori si svolgono con cadenza di 30 o 60 minuti come illustrato nel programma più avanti. I laboratori proposti sono:

• (L1) “Vedere una reazione chimica”: Nella prima parte del laboratorio verrà illustrata la reazione del “dentifricio dell'elefante”, ovvero la reazione di decomposizione dell'acqua ossigenata. Nella seconda parte ogni persona del pubblico preparerà, tramite una reazione chimica, una pallina di plastilina, colorandola a piacimento con colori alimentari; il risultato sarà un piccolo omaggio per gli scienziati in erba.

• (L2) “La magia dei colori”: Nella prima parte del laboratorio verrà mostrata la “Reazione Semaforo”, il ciclo di ossidoriduzione di un indicatore (indigocarmina), che viene evidenziato dal cambiamento di colore della soluzione. Nella seconda parte del laboratorio ognuno andrà ad individuare i coloranti presenti in un pennarello sfruttando la cromatografia su carta.

(M) Mostra interattiva: la mostra è organizzata per gruppi di massimo 15 ragazzi ed ha una durata di circa 30 minuti. Nelle varie fasce orarie la visita alla mostra si svolge con cadenza di 30 minuti, come illustrato nel programma più avanti. La mostra consiste in un percorso interattivo in 6 tappe, ad ogni tappa la guida illustra e svolge un esperimento:

• “Dalla terra all'argento”: il Saggio di Tollens, specchiatura di una provetta; • “Estrazione di sostanze naturali”: distillazione in corrente di vapore di bucce d'arancia o di chiodi di garofano; • “L'Idrogeno”: elettrolisi dell'acqua con apparato di Hoffmann ed esplosione di una provetta di idrogeno; • “Acidi e Basi”: analisi con indicatore naturale (estratto alcolico del cavolo rosso) di alcune sostanze di uso comune (ammoniaca, aceto, limone, detersivo, ...); • “Energia chimica”: spiegazione del funzionamento di uno scaldamani a base di una soluzione si acetato di sodio; • “Gonfiare un palloncino con la chimica”: formazione di CO2 per reazione tra aceto e bicarbonato, sfruttata per gonfiare un palloncino; • “Chiralità”: differenza tra mano destra e mano sinistra, differenza olfattiva tra R ed S limonene, importanza della chiralità in natura.

Conferenze: • Conferenza interattiva (venerdì e sabato ore 11.00 destinata principalmente per le scuole):

“Luce e Colori”, (in collaborazione con il prof. Alessio Ceccarini, Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Università di Pisa); 

 

• Conferenza 1 (venerdì ore 18.00): “Rivoluzione chimica del 1800”, prof.ssa M. Turchetto

(Dipartimento di Filosofia e Beni culturali, Università Ca’ Foscari di Venezia)

Nel settembre del 1860 viene convocato a Karlsruhe, in Germania, il primo congresso internazionale di chimica. Vi si pongono le basi della chimica contemporanea, fondata sulla teoria atomico-molecolare che si rivela capace sia di dare una sistemazione coerente e unitaria alle conoscenze fino ad allora acquisite, sia di predire aspetti nuovi. Si tratta di una vera e propria “rivoluzione scientifica”, che coinvolge aspetti teorici e sperimentali, riforma il linguaggio simbolico, apre nuovi campi di ricerca e ha profondi impatti in altri ambiti disciplinari (in primo luogo la biologia, attraverso la chimica organica). Essa si svolge nel contesto di una “rivoluzione industriale” che ha al centro i settori chimico ed elettrico. La prima guerra mondiale e i successivi trattati di pace avranno l’effetto di occultare questo importante capitolo della storia della scienza.

 

• Conferenza 2 (sabato ore 18.00): “Pura o applicata? Due anime per la chimica”, prof. G.

Fochi (Scuola Normale Superiore). La questione se la scienza in generale — e la chimica in particolare — abbiano valore di per sé o per le loro applicazioni è molto dibattuta in questi ultimi anni. In realtà però in tutto l'ultimo mezzo millennio gli scienziati hanno teso a far prevalere l'uno o l'altro dei due aspetti, con oscillazioni notevoli nei vari periodi storici, arrivando talvolta a intavolare polemiche anche più aspre di quella attuale. Nell'opinione dell'oratore, questo percorso ricco d'andirivieni, nel quale nessuna posizione è mai interamente nuova, dimostra che entrambe le anime sono valide e necessarie.

 

Concerto: Giulio D'Agnello in concerto – l'alchimia della canzone d'autore italiana.

Venerdì 20 dalle 21.30 alle 23.30

Milano, Genova, Roma, Napoli, l'Emilia. Giulio D'Agnello ci accompagnerà in un viaggio attraverso le maggiori scuole della canzone d'autore italiana, facendoci scoprire la varietà di elementi che le contraddistinguono o accomunano.


Topic: celebrating chemistry, hands-on activities, conferences, demonstrations Audience: students, general public, professors, educators, universities, teachers, secondary school students, tertiary education, high schools, school children
Want to submit your own activity or comment?

In order to do so you need to be part of the IYC network. Please or sign up now.

Join the IYC Network

Share |
Events
May 20 - May 22, 2011 2011: Odissea nella Chimica
Links